21 LUGLIO 2022
MASSIMO TIVEDDU
AL VIA L’AGLIENTU SUMMER BLUES FESTIVAL EDIZIONE DEL 2022 INTERVISTA AL DIRETTORE ARTISTICO MASSIMO TIVEDDU
SI RINGRAZIA PER I CONTRIBUTI VIDEO: MASSIMO TIVEDDU AGLIENTU SUMMER BLUES LA MUITA
MASSIMO TIVEDDU CONTATTI:
Massimo Tiveddu non ha bisogno di molte presentazioni. Da anni è il Direttore artistico dell’ Aglientu Summer Blues Festival ovvero una manifestazione musicale dedita al blues che esiste da oltre 20 anni. Tanti i nomi che sono passati per questo palco: Ana Popovic, Nine Below Zero, Dr. Feelgood, Andy J Forest, Roy Roberts, Waldo Weathers, Eric Sardinas, Joe Louis Walker, Sugar Blue, Charlie Musselwhite, The Mannish Boys, Treves Blues Band, Royal Southern Brotherhood, Toronzo Cannon, Popa Chubby….e l’elenco è ancora lungo. Nell’organizzare il festival Massimo Tiveddu non è da solo ma aiutano alla grande i ragazzi dell’Associazione Culturale ‘’La Muita’’. Ma qual’è la storia di questi giovani coraggiosi? All’inizio dell’anno 2008 un gruppo di giovani di Aglientu, spronati dall’Amministrazione Comunale, decideva di intraprendere un percorso socio-culturale con lo scopo di dar vita ad un progetto musicale che si diversificasse da quello offerto fino ad allora dalle varie realtà presenti nel territorio.
Il Comitato Spontaneo “Arte&Cultura” dava origine, così, alla prima edizione dell’“Aglientu Summer Festival”, svoltosi ad Aglientu il 18-19 e 20 agosto 2008. La manifestazione già dalla prima edizione suscitava, nella popolazione e nei turisti presenti sul litorale del nord Sardegna, un notevole interesse. Messa alle spalle la prima positiva esperienza, il gruppo di giovani, diventato sempre più numeroso, decideva di costituirsi, con atto del 5 febbraio 2009, nell’associazione culturale “La Muita”: lo scopo sociale veniva individuato nella promozione della cultura in ogni sua forma e nella diffusione di attività ricreative e sociali volte a stimolare la partecipazione e l’impegno civile degli associati in modo da favorirne il progresso, lo sviluppo e la conoscenza. Il resto della storia lo potete leggere nel sito www.aglientusummerfestival.it